S I S T E M I   I N T E G R A T I   P E R   L A   S I C U R E Z Z A
Bonus Sicurezza



BONUS E CREDITI DI IMPOSTA PER IMPIANTI
SICUREZZA
 

Si rinnova la presentazione dell’istanza, in via telematica, per l’assegnazione, nel 2010, del bonus sicurezza (Finanziaria 2008). Le piccole e medie imprese che svolgono attività commerciali di vendita al dettaglio e all’ingrosso, e/o attività di somministrazione di alimenti e bevande, e i rivenditori di generi di monopolio possono presentare, infatti, a partire dalle ore 10:00 del 2 febbraio, l’istanza di attribuzione del beneficio, utilizzando il modello IMS. La trasmissione telematica della richiesta deve essere effettuata mediante l’utilizzo del software “CREDITOSICUREZZA”. Il kit completo per l’invio dell’istanza è disponibile gratuitamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate:
 
www.agenziaentrate.gov.it. (CALL CENTER 848.800.444 Tariffa urbana a tempo).
 
 
Il credito d’imposta scatta per l’installazione di impianti e attrezzature di sicurezza poste nel luogo di esercizio dell’attività. Tra i beni sui quali è applicabile il bonus rientrano i sistemi di pagamento con moneta elettronica, gli apparecchi di videosorveglianza, i sistemi di allarme, le inferiate, le porte blindate, gli infissi e i vetri di sicurezza, le casseforti, le cassette di sicurezza e le macchinette antifalsari.  Il beneficio, come ricorda l’Agenzia delle Entrate, ha già raggiunto ben 3.839 PMI cui sono stati attributi complessivamente 7.230.908 euro utilizzando le risorse stanziate per il 2010. Peraltro, dell’attribuzione è stata data apposita comunicazione, in via telematica, ai singoli soggetti, lo scorso 29 gennaio. Si tratta, infatti, delle piccole e medie imprese escluse negli anni precedenti dal contributo per esaurimento delle risorse stanziate e alle quali, come indicato dalla legge, è riconosciuta lapriorità nell’assegnazione dei fondi stanziati per il 2010.
 
 
 

ROMA 1 FEBBRAIO, 2010 TRATTO DAL COMUNICATO STAMPA- Agenzia delle Entrate Ufficio